PROTEZIONE DELL'AMBIENTE

PROTEZIONE DELLA NATURA E DELL'AMBIENTE NELLE SEYCHELLES




Fatti interessanti sulla natura e la protezione dell'ambiente sul Seychelles:

La protezione dell'ambiente e la gestione consapevole del turismo e delle infrastrutture associate non sono solo frasi fatte alle Seychelles, ma una realtà vissuta. Infatti, quasi la metà (più di 47%) della superficie totale della repubblica insulare (215 di 455 km²) è protetta in 20 parchi nazionali - una proporzione maggiore che in qualsiasi altro paese del mondo. Due riserve naturali delle Seychelles sono addirittura elencate come patrimonio dell'umanità dall'UNESCO: la Vallée de Mai su Praslin e l'atollo di Aldabra.

Le stagioni non sono importanti per le piante, ma coloro che vengono principalmente per gli animali dovrebbero scoprire in anticipo esattamente quando è più probabile che vengano osservate le specie. Il periodo migliore per il birdwatching sono i mesi da aprile a ottobre. Tra ottobre e aprile è il periodo ideale per vedere gli squali balena. Sebbene siano i pesci più grandi del mondo, sono erbivori puri che si nutrono principalmente di plancton, che in questo periodo dell'anno sale fino agli strati più alti dell'acqua. I movimenti di questi animali sono osservati e registrati nelle Seychelles in modo da poterli raggiungere rapidamente in barca. Potete unirvi agli osservatori delle balene e nuotare e immergervi con le balene. Le entrate derivanti dalle quote di partecipazione andranno a beneficio del programma.

Dal punto di vista degli amanti della natura, le seguenti isole sono di particolare interesse: Aride, Cugino e Curieuse così come le isole dell'hotel North, Cugino, Frégate, Silhouette e Uccello. Qui non solo vengono conservate le specie animali e vegetali, ma vengono anche reinsediate o piantate specie nuove o originariamente autoctone, mentre sono state rimosse le tracce di precedenti interventi umani in natura.

Ma non dovete necessariamente fare un viaggio in un piccolo Isola o passarci la notte. Anche sull'isola principale Mahé ci sono già interessanti approfondimenti sulla fauna e la flora uniche con specie in parte molto rare nel parco nazionale di Morne Seychellois ad alta quota. Il parco di 30 km² copre gran parte della regione montuosa a nord e a ovest di Mahé, compresa la montagna più alta da cui prende il nome, il Morne Seychellois di 905 metri. L'accesso al parco si trova lungo la Sans Souci Road: al Loggia della missione e attraverso i sentieri escursionistici di Morne Blanc, Copolia e Trois Frères, tutti contrassegnati e segnalati.

La Vallée de Mai (Maital) su Praslin è molto facile da esplorare a piedi, in quanto la valle, attraversata da un ruscello, è accessibile attraverso diversi sentieri segnalati che permettono di percorrere sia brevi che lunghi percorsi circolari. Al momento del pagamento del biglietto d'ingresso, all'ingresso si riceve un volantino con informazioni e descrizioni del percorso, e nel negozio di fronte all'ingresso c'è anche una documentazione dettagliata.

Una deviazione verso Aldabra è molto più difficile. I viaggiatori hanno fondamentalmente due possibilità per visitare l'atollo: su una crociera più grande, che qui offre un congedo a terra, o su una piccola crociera da Mahé, ad esempio con le navi da spedizione Indian Ocean Explorer o Dugong di Maya. L'atollo è costituito da quattro isole, che racchiudono una laguna di circa 155 km². Poiché non era adatto all'insediamento umano, un biotopo unico è rimasto in gran parte intatto.

seychellen.com Palma

it_ITItaliano